PS Museum
 

Visita il sito del PS Museum, il giardino sonoro di Pinuccio Sciola

PS Museum logo

Resta aggiornato:

Al Giardino Sonoro: Il viaggio della pietra

Si terrà venerdì 26 maggio alle h. 19:00
presso il Museo all’aperto di Pinuccio Sciola
l’inaugurazione della mostra fotografica di Vittorio Cannas

15 foto disseminate e contestualizzate all’interno del Giardino, tra olivi, aranceti, basalto e calcare che andranno cercate per avere un segno tangibile del rapporto profondo di amore tra Pinuccio e la pietra.

Il fotografo Vittorio Cannas, curatore insieme a Stefano Pia del BìFoto Fest di Mogoro, accompagnato da Maria Sciola e dai suoni delle pietre, racconterà della sua amicizia con l’Artista sardo, della nascita di quelle foto e mostrerà un suo video inedito.

La serata proseguirà con un aperitivo ed un bicchiere di vino prima della attesa visita notturna tra i graniti illuminati e alla ricerca delle inedite immagini.

Concluderemo con il rito ancestrale del fuoco che verrà acceso intorno ai monoliti di basalto.

Costo del biglietto: 15,00 € a persona
richiesta prenotazione al n. 3245875094
o alla mail: sciolastone@tiscali.it

Il Museo all’aperto di Pinuccio Sciola “Giardino Sonoro” è un orizzonte di pietre megalitiche pervaso dal profumo degli agrumi. Uno spazio artistico senza tempo, che mette d’accordo tutti i sensi, li amplifica, li contempla. Nel suo “incantato” Giardino le guide accompagnano i visitatori alla scoperta dei suoni diversi che riproducono materiali e lavorazioni differenti. Un modo di assaporare l’arte, uno spazio culturale, in cui con rispetto e creatività, si può persino partecipare e provare l’emozione di suonare l’elemento primo e scoprire il suono ancestrale rimasto rinchiuso all’interno della materia per millenni.

Vittorio Cannas è nato nel 1986.
Vive ed opera a Mogoro, nel territorio marimillese, dove mondo rurale e cultura sono fulcro della vita della comunità; qui coltiva e sviluppa il suo interesse per la fotografia.
Componenti antropiche e fisiche catturano la sua attenzione: i suoi racconti fotografici descrivono personaggi, umani e non, nella loro quotidianità, in un’essenza primaria avvolta da un contesto imparziale e minimale.
Ha esposto a Mogoro, Villanova Monteleone, Nuoro, Sassari, Oristano e Cagliari.
Dal 2011 è curatore, insieme all’amico e fotografo Stefano Pia, del BìFoto Fest, festival giunto alla sua sesta edizione e vitale appuntamento per la promozione della cultura fotografica in Sardegna.

Acconsentendo col tasto "Accetto" o proseguendo nella navigazione all'interno del sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte del nostro sito come definito nella relativa Cookie Policy Leggi Cookie Policy completa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi