PS Museum
 

Visita il sito del PS Museum, il giardino sonoro di Pinuccio Sciola

PS Museum logo

Resta aggiornato:

La Fondazione per la Festa della Musica a San Sperate sera al Giardino

Dopo aver girato mezza Europa per due importanti appuntamenti le pietre sonore tornano in Sardegna e riprendono gli eventi serali al Giardino Sonoro!

Prossimi appuntamenti Mercoledì 21 giugno e sabato 24 giugno. Scopri il programma degli eventi.

Mercoledì 21 ingresso gratuito per la prima edizione della Festa della Musica anche a San Sperate. Dalle ore 19:30 si svolgerà una serata all’insegna della musica e dell’arte, in collaborazione con la Big Band del Maestro Paolo Carrus e con la Scuola Civica di Musica di San Sperate, per un grande evento patrocinato dal MiBACT e dal Comune di San Sperate.

Sabato 24 Festa d’Estate, una riconnessione alla pietra e introduzione al sufismo e al rito del fuoco con concerto dell’artista Kurdo Mubin Dunen. Ingresso € 20. Gradita la prenotazione.

PROGRAMMA COMPLETO DI MERCOLEDI’ 21:
19:30 – Accoglienza al Giardino Sonoro
20:00 – Maria e la musica delle Pietre di Pinuccio Sciola
20:30 – Concerto Civica Big band
Civ swing
Margie rhythm Armodale
Odras
Passo
Waltz for pa
Cheap money Melodrums
Civica blues Composizioni di paolo carrus
Direttore Paolo Carrus
Ospiti: Marco Argiolas e Sandro Angiolini, sax
21:30 – Visita in notturna tra i graniti 22:00 – Spettacolo ancestrale del fuoco

Maria e la musica delle Pietre di Pinuccio Sciola
Nell’arco di quarant’anni le opere di Sciola sono state esposte o collocate presso prestigiosi spazi espositivi in tutto il mondo: ma è a partire dal 1996 che la sua ricerca artistica apre, per il mondo dell’arte, uno scenario nuovo e inaspettato quando il Maestro svela al mondo la magia del suono della pietra, una materia dura e statica, non più rilegata ad una sola funzionalità visiva e tattile, ma alla quale ha permesso di essere osservata attraverso un terzo senso: l’udito. Opere capaci di vibrare, e di emettere suoni, di comunicare allo spettatore il potere della natura e la forza della terra. Le pietre sonore vengono presentate per la prima volta nel 1996 in occasione del Festival Time Jazz di Berchidda in Sardegna e suonate dal percussionista Pierre Favre.
Maria Sciola, la figlia più piccola di Pinuccio, dopo aver lavorato a stretto contatto con il padre/Artista prosegue nell’intento di far conoscere a tutti quelli che si approcciano a questa nuova arte, le melodie che Pinuccio ha liberato da una materia apparentemente muta, rigida e senz’anima, svelando, quindi, suoni ancestrali e profondi.

CIVICA BIG BAND
La Scuola Civica di musica di San Sperate, su idea del Direttore Francesco Pilia ha consentito la riunione della Big Band nata nell’ambito del corso di musica d’insieme tenuto da Paolo Carrus presso la Scuola civica di Cagliari, iniziativa ideata con l’obiettivo di introdurre nuovi musicisti nel mondo del jazz attraverso l’esperienza orchestrale. La big band si è caratterizzata per la particolare disponibilità ad aderire a vari iniziative culturali con grande partecipazione emotiva, dovuta al grande affiatamento dei componenti. L’ensemble ha svolto una lunga attività: dal primo concerto a Cagliari il 25 aprile 2002, la band si è esibita nel quadro di prestigiose rassegne internazionali, fra le quali Cala Gonone Jazz, la rassegna del Palazzo Civico di Cagliari, il Seminario Nuoro jazz. Nel 2005 nel corso del Festival di S’Anna Arresi la big band ha avuto come ospite il grande musicista Pat Metheny. Nel 2011 la band ha partecipato al Festival internazionale Jazz Expò reinterpretando alcuni brani di un musicista molto significativo per l’evoluzione del jazz in Italia: il chitarrista Franco Cerri. Il repertorio della band è costituito da vari repertori che spaziano dai grandi classici delle big band americane ai brani composti da Paolo Carrus

PAOLO CARRUS
PIANISTA – COMPOSITORE – ARRANGIATORE – DIRETTORE
Durante i suoi primi anni di studio accademico incontra Paolo Fresu che sarà un punto di riferimento per i primi passi nel mondo del jazz. Sin dal 1983 frequenta seminari e corsi di perfezionamento jazz con Franco D’Andrea e con Bruno Tommaso che lo avvia alla composizione jazzistica per big band. Si diploma in Jazz presso il Conservatorio di Cagliari. Nel 1984 forma il BILLY’S GARAGE TRIO con il batterista Billy Sechi ed il contrabbassista Salvatore Maiore. Collabora con solisti fra i quali Paolo Fresu, Pietro Tonolo, Claudio Fasoli, Enrico Rava, Flavio Boltro, Maurizio Giammarco, Umberto Fiorentino, Roberto Ottaviano, Paolo Damiani, Tiziana Ghiglioni, Franco Cerri, Gianni Basso, Jon Faddis, Bill Saxton, Steve Grossman, Billy Cobham, Lester Bowie, Don Moye e Pat Metheny. Collabora stabilmente con la compagnia teatrale AKROAMA diretta da Lelio Lecis. Partecipa a programmi televisivi, radiofonici e festivals nazionali ed internazionali. I primi lavori discografici sono BILLY’S GARAGE con Billy Sechi e Paolo Fresu (1988), JAZZ LINE (1989) con Mauro Mibelli e Gianni Basso, INDIMENTICABILI (1993) con Franco Cerri e Nanni Zedda. In seguito Realizza due CD con sue composizioni che rappresentano una sintesi fra il jazz e la musica popolare sarda: SARDEGNA OLTRE IL MARE e ODRAS con la partecipazione di Paolo Fresu. Nel 1994 riceve il PREMIO SARDEGNA per la musica. Nel 1996 vince il I° premio della IV edizione del Concorso SCRIVERE IN JAZZ per la sezione dedicata ai brani ispirati alla musica sarda. Nel 1997 vince il 1° premio al concorso di composizione Sanni jazz. Partecipa alle fasi finali del concorso Barga Jazz nel 1996, nel 1997 e nel 2007 con un brano di Kenny Wheeler. Dal 1997 al 2000 si stabilisce a Roma e costituisce un quintetto con il batterista Pier Francesco Loche. Si dedica alla composizione per big band collaborando con la Maggiolina jazz orchestra diretta dal maestro Roberto Spadoni, con la qual incide il CD “URKESTRA” (Roma 2000). Nel 2004 pubblica il CD EPANUISSEMENT con il clarinettista Paolo Carta Mantiglia, il batterista Roberto Sechi e il bassista Lorenzo Sabbattini. Nel febbraio del 2005 incide il CD IMMERSIONE con Nicola Piras (compositore sassofonista), Massimo Tore (Contrabbasso) e Roberto Pellegrini (Batteria). Nel 2007 incide il CD MELODRUMS con il suo quartetto composto da Giuseppe Murgia (Sax), Corrado Salis (Contrabbasso) e Alessandro Garau (batteria) . Dal 2001 svolge attività didattica e concertistica nella Scuola civica di musica di Cagliari ove costituisce e dirige la CIVICA BIG BAND. Nel 2012 incide JUST ONE OF THOSE THINGS con il Lov’n Jazz Quartet con Lucia Fodde (Voce), Massimo Tore (Contrabbasso), Roberto Migoni (Batteria). Nel 2012 forma il Paolo Carrus New Ensemble e realizza il primo CD dal titolo OPEN VIEW. Nel 2014 partecipa con due composizioni originali al progetto “Back to Bech” della Scuola civica di musica di San Sperate. Nel 2017 incide il secondo lavoro dell’ensemble dal titolo ECHI.

Il Concerto patrocinato dal Mibact è organizzato dalla Fondazione Sciola in collaborazione con la Scuola Civica di Musica, il Comune di San Sperate, l’Sssociazione culturale Intermezzo e Mondo Musica – Strumenti Musicali, San Sperate.

Acconsentendo col tasto "Accetto" o proseguendo nella navigazione all'interno del sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte del nostro sito come definito nella relativa Cookie Policy Leggi Cookie Policy completa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi