PS Museum
 

Visita il sito del PS Museum, il giardino sonoro di Pinuccio Sciola

PS Museum logo

Resta aggiornato:

Vento e libertà

SAN SPERATE (CA)
VENTO E LIBERTA’ – GIORNATA PER PINUCCIO
Domenica 18 dicembre, dalle ore 11.00 alle 18:30
Giornata commemorativa in onore di Pinuccio Sciola

 

A sette mesi dalla sua scomparsa, il ricordo di Pinuccio Sciola è più vivido che mai; la Fondazione che porta il suo nome, fortemente voluta dall’artista per portare avanti le attività più complesse e progettualmente articolate del suo lavoro, muove i primi passi con forte impegno e determinazione, mettendosi al servizio della sua memoria, dell’arte e dell’intera comunità.

La Regione Autonoma della Sardegna e l’Assessorato alla Cultura, la Fondazione Pinuccio Sciola e il Comune di San Sperate, insieme alle numerose Associazioni del Comune, gli rendono omaggio sulla linea dell’eredità lasciata, mettendo in primo piano la condivisione con la comunità, gli amici, gli estimatori e tutti coloro che si vorranno avvicinare al mondo dell’uomo, oltre che dell’artista, che ha trasformato il suo tanto amato paese natale, profondamente sempre sentito come casa propria, nel Paese Museo conosciuto in tutto il mondo.

La giornata è resa possibile grazie al contributo della Regione Autonoma della Sardegna e dell’Assessorato alla Cultura, che con tanto impegno e solerzia si sono mobilitati per inserire Pinuccio Sciola tra i Personaggi illustri della nostra Terra da celebrere, permettendo così di accedere ai finanziamenti per le iniziative che lo vedono protagonista.

Queste le parole dell’Assessore della Cultura, Claudia Firino: “La recente scomparsa di Sciola è una perdita enorme per la nostra Isola. L’ho ricordato come uno dei grandi visionari sardi al Salone del libro di Torino: un uomo libero e lungimirante, un artista che ha saputo essere ambasciatore della Sardegna e della sua identità e cultura in tutto il mondo. La Regione è impegnata nella tutela del pensiero e dell’opera dei suoi personaggi illustri, tra i quali non poteva mancare appunto Sciola. È questa per noi un’eredità fondamentale, che deve essere diffusa specie tra le nuove generazioni, e portata oltre i confini regionali e nazionali, come si sta facendo ad esempio per la Deledda grazie all’edizione nazionale dell’Opera Omnia”.

“Le figure che abbiamo deciso di celebrare quest’anno sono tutte fortemente rappresentative della cultura dell’isola. Intellettuali, scrittori e politici che hanno saputo, ciascuno nella propria area di studio, leggere la realtà del loro tempo con uno sguardo lungimirante verso il futuro e ciò che sarebbe stato”.

Quella di domenica 18 dicembre sarà una giornata ricca di eventi, iniziative e momenti conviviali.
Si inizia alle ore 11:00 allo Spazio Antas, in via Arbarei 10, con la conferenza stampa, aperta a tutti, di presentazione del volume “La politica di Pinuccio Sciola”, di Giuseppe Marci e Giorgio Dettori.

Dopo i saluti del Sindaco di San Sperate, Enrico Collu, dell’Assessore Regionale alla Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport, Claudia Firino, dell’Assessore alla Cultura del Comune di San Sperate, Emanuela Katia Pilloni, e del Presidente della Fondazione Pinuccio Sciola, Tomaso Sciola, verrà presentato il volume

scritto dal professor Giuseppe Marci, docente di Filologia Italiana e Letteratura Sarda presso la Facoltà di Studi Umanistici dell’Università di Cagliari, con fotografie di Giorgio Dettori.
Interverranno Moni Ovadia, attore filosofo, intimo amico di Pinuccio Sciola, e il professor Giorgio Bonomi, critico d’arte contemporanea. Modera Paolo Lusci, Presidente della Fondazione Giuseppe Dessì. Al termine intervento musicale a cura di Gavino Murgia.

Dopo la conferenza presso lo Spazio Antas, l’Associazione Fentanas accompagnerà i visitatori per le vie di San Sperate, alla scoperta dei famosi Murales, nel cuore del Paese Museo, e si arriverà fino alla storica dimora dell’Artista, in via Enrico Marongiu. Al termine della passeggiata, intorno alle ore 13:30, tra la via Marongiu e la piazza Santa Lucia, ci sarà un rinfresco diffuso con prodotti locali, a cura del comitato Spontaneo Santa Lucia e Gioventù Sparadesa.

La giornata in onore di Pinuccio Sciola continuerà presso il Giardino Sonoro, in via Oriana Fallaci. Il Giardino, spazio espositivo permanente, ospita più di 800 opere dell’artista, immerse tra il profumo degli aranci e della natura.

Ci si ritroverà alle ore 16:00 per una tavola rotonda, con interventi, racconti, omaggi e buona musica. Parteciperanno Moni Ovadia, Giorgio Bonomi, il giornalista Paolo Pillonca, il professor Giuseppe Marci, autore del volume “La politica di Pinuccio Sciola”, insieme al fotografo Giorgio Dettori, l’attore Nino Landis, Rita Pamela Ladogana, docente di Storia dell’Arte Contemporanea, e il compositore Andrea Granitzio. Moderatore Paolo Lusci, Presidente della Fondazione Giuseppe Dessì.

Al termine accompagnamento musicale con Mario Brasu, poeta pastore, con i Tenore di Ula Tirso, i Tenore di Fonni “Su Cuncordu de Onne”, i Tenore di Orgosolo “Tenore es Supramonte”, e Francesco Pilia, della Scuola Civica di Musica di San Sperate.

Alle ore 18:00, sempre presso il Giardino Sonoro, verrà presentato il sito della Fondazione Sciola, a cura di Andrea Melis e Maria Sciola; alle 18:30 verrà presentato il documentario “Born of Stone”, a cura di Emilio Bellu.

La giornata si chiuderà con affascinante spettacolo col fuoco.

L’evento verrà trasmesso in streaming sulla pagina Facebook/ Fondazionesciola, e si potrà interagire con l’hashtag #perpinuccio

La giornata sarà possibile grazie all’impegno e al contributo di:

Durata evento:

Dalle ore 11:00 alle ore 19:30

Contatti stampa:

Fondazione Pinuccio Sciola

e.mail info@fondazionesciola.it

tel.324.5875094

Acconsentendo col tasto "Accetto" o proseguendo nella navigazione all'interno del sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte del nostro sito come definito nella relativa Cookie Policy Leggi Cookie Policy completa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi